Logo
SOS Home & Garden vive grazie al suo pubblico. Quando compri qualcosa dai nostri link, potremmo guadagnare una commissione. Scopri di più

Migliori raffrescatori evaporativi (giugno 2024)

Dario De Vita il e aggiornato il

Immagine di Migliori raffrescatori evaporativi (giugno 2024)
Aggiornato

Quando il sole cocente opprime e la temperatura interna diventa insopportabile, non c'è niente di meglio di un elettrodomestico in grado di rendere l'atmosfera più confortevole. I climatizzatori hanno sempre avuto il loro fascino, ma l'installazione complessa e i costi associati possono scoraggiare molte persone. Ecco perché sempre più individui si rivolgono ai condizionatori portatili o ai raffrescatori evaporativi, che promettono una frescura accattivante senza troppi problemi.

Se state cercando un'alternativa pratica e funzionale, questa guida è proprio ciò che stavate cercando! Nei prossimi paragrafi, infatti, vi metteremo in evidenza una selezione di raffrescatori evaporativi, basandoci sui modelli più interessanti e adatti al presente. Nella seconda parte scopriremo le loro caratteristiche salienti, come la capacità del serbatoio e la portata d'aria, in modo da aiutarvi a trovare il perfetto alleato per il vostro ambiente.

Ma prima di tuffarci in questa rinfrescante esperienza, risolviamo subito il dilemma più comune: qual è la differenza tra un raffrescatore evaporativo e un condizionatore portatile? I raffrescatori evaporativi sfruttano il potere dell'acqua evaporata per ridurre la temperatura dell'aria. Il funzionamento è semplice ed efficace: l'aria calda viene aspirata e passa attraverso un filtro umido, dove l'acqua evapora assorbendo il calore, per poi restituire all'ambiente un flusso d'aria fresco e umidificato. Questa tecnologia risulta particolarmente efficace nelle zone calde e secche, dove l'umidità è scarsa.

In breve, potremmo considerare i raffrescatori evaporativi come condizionatori portatili "senza tubo", il che offre indubbi vantaggi in termini di posizionamento: niente bisogno di far passare tubi attraverso le finestre o di effettuare costose opere murarie. Tuttavia, è bene sottolineare che i raffrescatori hanno dei limiti, poiché la loro capacità di abbassare la temperatura è limitata. A differenza dei condizionatori e climatizzatori, non agiscono direttamente sulla temperatura ambiente, ma offrono una piacevole sensazione di freschezza nell'aria circostante. Quindi, se l'obiettivo è il massimo raffreddamento durante l'estate, i migliori climatizzatori tradizionali saranno la scelta più indicata. Ma in molte altre situazioni, i raffrescatori evaporativi rappresentano una valida e conveniente alternativa.

Ora che abbiamo affrontato questo importante punto, è il momento di scoprire alcuni tra i migliori raffrescatori evaporativi disponibili oggi sul mercato. Per ciascun modello, forniremo un breve riepilogo delle caratteristiche principali e un link diretto alla pagina del prodotto, dove potrete approfondire e acquistare in tutta tranquillità.

È anche smart grazie all'app dedicata

Il migliore
Immagine di Klarstein IceWind Plus Smart

Klarstein IceWind Plus Smart

È anche smart grazie all'app dedicata

Raffrescatore dalle prestazioni di tutto rispetto, con in più il vantaggio di essere smart, pertanto regolabile anche da remoto tramite smartphone.
La poliedrica natura del Klarstein IceWind Plus Smart si rivela nella sua capacità 4-in-1, rendendolo un vero e proprio campione di efficienza energetica. Quando l'estate si fa torrida, combatte con vigore il caldo opprimente, donando all'ambiente un'atmosfera fresca e rinvigorente. Durante l'inverno, invece, si trasforma in un prezioso alleato, umidificando l'aria secca per creare un piacevole e accogliente ambiente. Il Klarstein IceWind Plus Smart non si limita a queste funzioni, poiché offre un ventaglio di possibilità ineguagliabile. Potete godere di ben 4 diverse velocità di ventilazione, spaziando dalla leggera brezza fino alla potente raffica d'aria fresca. Se preferite il silenzio, la modalità "Night Mode" gradualmente ridurrà la velocità del flusso d'aria fino a spegnersi, garantendo una notte serena. La modalità "Natura" poi, vi regalerà l'esperienza rilassante di un vento naturale, portando in casa un tocco di bellezza proveniente dal mondo esterno. Con la sua straordinaria mobilità, questo raffrescatore si sposta agilmente da una stanza all'altra, donando ovunque una fresca brezza, merito anche dell'ampia oscillazione di 65°. Ma le caratteristiche innovative non si esauriscono qui. L'integrazione della tecnologia smart consente di controllare il raffrescatore da remoto, sia che ci si trovi comodamente seduti sul divano o in viaggio. La velocità, la modalità di funzionamento e persino il timer, che può essere impostato fino a 8 ore, possono essere regolati con un semplice tocco sullo smartphone.

Vanta una tanica da ben 20 litri

Il più capiente
Immagine di Olimpia Splendid Peler 20

Olimpia Splendid Peler 20

Vanta una tanica da ben 20 litri

Raffrescatore dalla capienza molto elevata, con la possibilità di funzionare sia con che senza acqua, pertanto funge sia da raffrescatore che ventilatore.
Con la sua potenza massima assorbita di 110W, il Peler 20 regala prestazioni di livello senza compromettere l'efficienza energetica. La sua portata d'aria è davvero ottima, raggiungendo fino a 600 m3/h, garantendo un flusso vigoroso che trasforma rapidamente gli ambienti più caldi in rinfrescanti oasi di comfort. La versatilità del Peler 20 si manifesta nella sua capacità di agire sia come raffrescatore che come ventilatore. In modalità raffreddamento, potrete godere di una piacevole sensazione di freschezza grazie alla sua generosa tanica da 20 litri, progettata per una comoda ricarica dall'alto, eliminando la necessità di rimuoverla dalla parte inferiore e consentendo un'ampia autonomia di raffreddamento. La modalità ventilatore, invece, offre un flusso d'aria fresca senza l'aggiunta di acqua, ideale per quei momenti in cui si desidera solo una brezza rinfrescante senza l'umidificazione. Inoltre, il Peler 20 dispone di una funzione di oscillazione del flusso d'aria orizzontale che assicura una distribuzione uniforme del fresco in tutta la stanza. Con il suo design elegante e compatto, il Peler 20 si integra perfettamente in qualsiasi ambiente domestico o professionale, donando un tocco di stile in più. Un compagno affidabile per affrontare le calde giornate estive con una fresca e piacevole brezza.

Perfetto per gli spazi più stretti

Design a torre
Immagine di Pro Breeze 7L

Pro Breeze 7L

Perfetto per gli spazi più stretti

Raffrescatore dalla struttura simile a un ventilatore a torre, pertanto stretto e allungato. Un design che può essere preferibile qualora si voglia risparmiare spazio senza sacrificare l'efficienza e la potenza di raffreddamento.
Grazie alla sua avanzata tecnologia, il Pro Breeze 7L trasforma con maestria l'aria calda in una carezza rinfrescante, attraverso un velo di acqua gelida. Questo sistema di rinfrescamento garantisce ambienti sempre confortevoli, evitando sprechi energetici e facendone un'opzione eco-friendly ed economicamente vantaggiosa. Ciò che eleva il Pro Breeze 7L al vertice della sua categoria è la sua versatilità 3-in-1. Unisce con sapienza tre differenti velocità della ventola turbo e un potente raffreddamento evaporativo di 500 m/h, offrendo al contempo la piacevole sensazione di una fresca nebbiolina tipica di un umidificatore. Questo dispositivo si adatta perfettamente alle mutevoli esigenze climatiche, tanto durante le calde stagioni quanto in quelle più fresche. Grazie poi all'oscillazione automatica grandangolare, diffonde il suo benefico refrigerio in maniera omogenea, avvolgendo l'intera stanza in un piacevole abbraccio di freschezza oppure focalizzandosi su flussi personalizzati per un comfort su misura. Tutte le impostazioni possono essere facilmente gestite grazie al comodo timer da 10 ore, alla modalità notturna a basso consumo energetico e all'ausilio del pratico telecomando incluso. L'intuitivo display a LED semplifica la navigazione tra le 7 diverse modalità di funzionamento, rendendo la gestione un gioco da ragazzi, persino durante le ore notturne. Infine, la portabilità rappresenta un altro tratto distintivo del Pro Breeze 7L, grazie alle sue quattro ruote preassemblate che consentono di spostarlo agilmente ovunque si desiderate. Che sia il salotto, la camera da letto o persino il patio esterno, questo apparecchio sarà il fedele compagno di benessere, pronto a regalarvi un clima piacevole e rigenerante, in qualsiasi ambiente vi troviate.

Costa meno di 100€ ma raffresca e umidifica

Il miglior entry level
Immagine di ARDES AR5R06D

ARDES AR5R06D

Costa meno di 100€ ma raffresca e umidifica

Raffrescatore da meno di 100 euro, ma dalle prestazioni comunque più che soddisfacenti, anche per un ambiente di medie dimensioni.
Con l'ARDES AR5R06D, potrete immergetevi nelle serate estive senza rinunciare all'ambiente inquinato e al consumo energetico eccessivo di un normale condizionatore. La sua semplicità d'utilizzo è notevole: basta riempire i quattro panetti di ghiaccio nel serbatoio con acqua demineralizzata e posizionare il raffrescatore evaporativo portatile su una superficie stabile. Una volta acceso, avrete la libertà di selezionare la combinazione di velocità, durata del timer e modalità più adatta alle vostre esigenze. È fornito di un moderno pannello touch con sei pulsanti e, per un controllo a distanza comodo e intuitivo, viene corredato di un pratico telecomando. Con dimensioni di 22,7 cm di lunghezza, 26,8 cm di profondità e 56 cm di altezza, si adatta perfettamente a qualsiasi spazio senza ingombrare. Il suo peso netto di soli 4,1 kg rende semplice lo spostamento da una stanza all'altra, portando aria fresca ovunque desideriate. E per garantire prestazioni ottimali e un fresco ineguagliabile sin dall'inizio, l'ARDES AR5R06D include quattro contenitori per acqua demineralizzata.

Ideale in ufficio

Il più compatto
Immagine di Homedics ‎PAC-35WT-EU2

Homedics ‎PAC-35WT-EU2

Ideale in ufficio

Tra i raffrescatori evaporativi più compatti esistenti in commercio, ideale da posizionare su un tavolo e per godere di una freschezza dalle distanze ravvicinate
Con questo raffrescatore avrete a disposizione fino a 6 ore di autonomia per riempimento, regalando momenti di puro sollievo in qualsiasi ambiente. Questo modello crea una zona di raffreddamento di 1,8 metri intorno a voi, riducendo la temperatura del vostro spazio personale di fino a 7°C. Avrete il totale controllo sulla temperatura grazie alle 3 impostazioni di velocità regolabili e al deflettore regolabile, che vi permetteranno di creare la vostra zona di raffreddamento ottimale. Che siate a casa, in ufficio o in viaggio, questo raffrescatore è l'alleato perfetto per godervi momenti di relax e produttività indisturbati, merito anche alle sue dimensioni compatte. Pensato anche per rispettare l'ambiente, il raffrescatore Homedics PAC-35WT-EU2 si contraddistingue per il basso consumo energetico e l'assenza di refrigeranti dannosi per l'ozono. Infine, grazie al filtro ai carboni attivi e all'uso dell'acqua, la vostra scelta ecologica non sacrificherà le prestazioni.

Come scegliere un raffrescatore evaporativo

Ora che avete una panoramica più ampia dei migliori raffrescatori evaporativi attualmente disponibili sul mercato, perché non approfondire ulteriormente l'argomento? Acquisire maggiori dettagli su questi elettrodomestici potrebbe aiutarvi ad acquistare il modello più adatto per il vostro ambiente domestico, con una maggiore consapevolezza. Infatti, alcuni elementi cruciali da considerare sono la portata d'aria, le modalità di ventilazione e la capienza del serbatoio, i quali determinano l'idoneità dell'elettrodomestico per la vostra stanza.

Qual è la portata d’aria ideale per un raffrescatore?

Prima di procedere con l'acquisto di un raffrescatore, è importante verificare la sua portata d'aria, espressa in m³/h (metri cubi all'ora), poiché questo parametro indica l'efficienza con cui l'apparecchio può rinfrescare un ambiente. La maggior parte dei produttori fornisce questa informazione in m³/h, ma può essere accompagnata anche da un valore in metri quadrati, utile per comprendere se il modello scelto è adatto alla dimensione della stanza o se è necessario optare per un dispositivo più potente. In generale, per ambienti medio-grandi, si consiglia una portata di almeno 300 m³/h, mentre per stanze più piccole 200 m³/h dovrebbero essere sufficienti.

Una caratteristica distintiva dei raffrescatori evaporativi, rispetto ai condizionatori tradizionali, è la possibilità di migliorare le prestazioni dell'apparecchio aggiungendo semplicemente del ghiaccio sintetico nel serbatoio dell'acqua. Questo accorgimento consente una migliore micronebulizzazione emessa dal ventilatore, e alcuni modelli includono addirittura apposite mattonelle che possono essere raffreddate nel freezer prima di essere posizionate nel raffrescatore. Questa soluzione è molto pratica e contribuisce a ottimizzare l'efficienza del raffrescatore evaporativo.

Quanto deve essere grande il serbatoio di un raffrescatore?

Prima di procedere all'acquisto del raffrescatore, è importante considerare il secondo elemento fondamentale: la capienza del serbatoio. La grandezza del serbatoio non influisce sulla portata d'aria dell'elettrodomestico, ma determina la sua autonomia. Optare per un modello con un serbatoio ampio assicura che non sia necessario riempirlo continuamente. Tuttavia, bisogna fare attenzione poiché un serbatoio di grandi dimensioni comporta un ingombro maggiore del raffrescatore. Perciò, se lo spazio a disposizione è limitato durante l'estate, è consigliabile cercare un compromesso tra dimensioni e autonomia. La maggior parte dei modelli disponibili sul mercato offre un serbatoio di poco meno di 10 litri, mentre alcuni modelli più capienti possono arrivare fino a 20 litri.

Che funzioni deve avere un raffrescatore evaporativo?

Le funzionalità di un raffrescatore evaporativo sono cruciali per garantire comfort e prestazioni ottimali durante i mesi più caldi dell'anno. Sebbene possano non essere così complessi come i climatizzatori di fascia alta, ci sono alcune caratteristiche fondamentali che ogni raffrescatore dovrebbe avere:

  • Regolazione della velocità di ventilazione: è essenziale poter scegliere tra almeno 3 livelli di ventilazione per adattare l'efficienza del raffrescatore alle dimensioni e alle condizioni della stanza. Una maggiore varietà di livelli di ventilazione è un vantaggio aggiuntivo;
  • Timer programmabile: un timer consente di impostare lo spegnimento automatico del raffrescatore dopo un determinato periodo di utilizzo. Questa funzione è particolarmente utile di notte, in modo da evitare di doverlo spegnere manualmente durante le ore di riposo;
  • Modalità notte a bassa potenza: una modalità notte che funzioni a una potenza ridotta garantisce un'esperienza di raffreddamento confortevole e silenziosa durante il sonno;
  • Modalità naturale: questa funzione simula il flusso d'aria casuale e irregolare di una brezza naturale, evitando la sensazione di monotonia e offrendo un raffreddamento più naturale e meno fastidioso per coloro che sono sensibili a flussi d'aria costanti;
  • Funzione swing: la possibilità di regolare le alette integrate nel raffrescatore per distribuire l'aria fresca in tutta la stanza è essenziale per garantire un raffreddamento uniforme e completo;
  • Ionizzatore: questa funzione produce ioni negativi che catturano e fanno cadere a terra le particelle di polvere, polline e altre impurità presenti nell'ambiente, migliorando la qualità dell'aria circostante e rendendo l'ambiente più pulito.

Come è strutturato un raffrescatore evaporativo?

Il raffrescatore evaporativo è caratterizzato da una struttura altamente portatile, che consente di spostarlo agevolmente da una stanza all'altra. Questa facilità di movimento è resa possibile principalmente dalla sua natura senza tubo esterno da collegare a finestre o balconi e dall'aggiunta di pratiche ruote presenti nella maggior parte dei modelli.

Tutti i raffrescatori evaporativi condividono questa caratteristica, ma possono variare nelle dimensioni e nelle forme. Tuttavia, tutti hanno una struttura verticale, con l'altezza superiore alla larghezza. La progettazione verticale rende il raffrescatore più comodo da posizionare in diverse aree della casa, senza richiedere particolari attenzioni o accorgimenti. Inoltre, grazie alla sua leggerezza, il peso del dispositivo non dovrebbe rappresentare un problema, contribuendo ulteriormente alla facilità di trasporto e spostamento del dispositivo in casa.

Come si comanda un raffrescatore?

Per controllare un raffrescatore, ogni modello è fornito di un pratico telecomando che permette di regolare la velocità della ventilazione e altre funzioni comodamente da lontano, anche mentre si è comodamente seduti sulla poltrona. Naturalmente, tutte le funzioni possono essere regolate anche direttamente dal dispositivo stesso, tramite appositi pulsanti, che possono essere di tipo touch o tradizionali.

Per quanto riguarda invece il controllo smart tramite applicazione per smartphone e tablet, va notato che al momento sono ancora pochi i modelli che supportano tale funzione.

Chi produce i migliori raffrescatori?

Il settore dei raffrescatori è molto vasto e presenta una varietà di marche, alcune meno conosciute rispetto ad altre. Tuttavia, la tecnologia alla base di questi apparecchi è ben consolidata e non richiede particolari accortezze tecniche. Tra le marche più rinomate nel settore si distinguono Argoclima, Klarstein e Olimpia.

Quanto investire in un raffrescatore?

Il prezzo dei raffrescatori varia a seconda dei modelli e delle funzioni offerte. Per ambienti piccoli, è possibile trovare modelli discreti a partire da circa 60 euro. Tuttavia, se si desidera un raffrescatore con display a LED e funzioni extra, è consigliabile valutare modelli che superano la soglia dei 100 euro. Aumentando ulteriormente il budget, si possono trovare raffrescatori con un'elevata portata d'aria, ideali per ambienti più grandi o esigenze specifiche.

La chiave per una scelta oculata è acquistare un raffrescatore in grado di garantire un'efficienza ottimale per il proprio ambiente, in modo da adattarsi alle reali necessità del consumatore. In questo modo, la spesa sarà adeguata e si eviteranno sprechi inutili.

Differenze tra raffrescatore e condizionatore

Un raffrescatore evaporativo è un dispositivo che raffredda l'aria attraverso il processo di evaporazione. Si basa sul principio che quando l'acqua evapora, essa assorbe calore dall'ambiente circostante, generando un effetto di raffreddamento. I principali componenti di un raffrescatore evaporativo includono un serbatoio d'acqua, una pompa, un pannello di raffreddamento e una ventola. Scopriamo di seguito le loro funzioni:

  • Serbatoio d'acqua: il raffrescatore ha un serbatoio che immagazzina l'acqua utilizzata per il processo di raffreddamento.
    Pompa: Una pompa fa circolare l'acqua dal serbatoio al pannello di raffreddamento;
  • Pannello di raffreddamento: il pannello di raffreddamento è tipicamente realizzato in cellulosa o altro materiale assorbente. È posizionato di fronte all'ingresso dell'aria ed è mantenuto umido utilizzando l'acqua dal serbatoio;
  • Ventola: la ventola aspira l'aria calda dall'esterno attraverso il pannello di raffreddamento umido. Mentre l'aria passa attraverso il pannello umido, assorbe l'umidità, causando l'evaporazione dell'acqua nell'aria;
  • Effetto di raffreddamento: durante il processo di evaporazione, la temperatura dell'aria diminuisce, e l'aria raffreddata viene poi soffiata nella stanza o nell'area, fornendo un ambiente rinfrescante e confortevole.

Sebbene entrambi i raffrescatori evaporativi e i condizionatori d'aria portatili siano utilizzati per raffreddare spazi interni, essi funzionano secondo principi diversi e hanno caratteristiche distintive:

  • Meccanismo di raffreddamento: come accennato in precedenza, un raffrescatore evaporativo raffredda l'aria attraverso l'evaporazione dell'acqua, mentre un condizionatore d'aria portatile raffredda l'aria comprimendo un gas refrigerante, simile al funzionamento di un normale sistema di condizionamento dell'aria;
  • Livelli di umidità: i raffrescatori evaporativi aggiungono umidità all'aria, il che può essere vantaggioso in climi secchi poiché aumenta l'umidità interna. Tuttavia, questo potrebbe essere uno svantaggio in regioni umide, poiché potrebbe rendere l'aria più appesantita e scomoda. I condizionatori d'aria portatili, invece, rimuovono l'umidità dall'aria, riducendo i livelli di umidità;
  • Efficienza energetica: in generale, i raffrescatori evaporativi sono più efficienti dal punto di vista energetico rispetto ai condizionatori d'aria portatili, poiché non richiedono compressori e si basano sul processo naturale di evaporazione. Tuttavia, la loro efficienza dipende dai livelli di umidità circostanti;
  • Installazione: i raffrescatori evaporativi sono più facili da installare e di solito richiedono solo un'adeguata alimentazione d'acqua e una presa elettrica. I condizionatori d'aria portatili, invece, potrebbero aver bisogno di una finestra o un'apertura per l'espulsione dell'aria calda, rendendo l'installazione leggermente più complessa.

Non rimanere indietro, iscriviti subito!

Non perdere le offerte che potrai trovare sul nostro portale.

Abbiamo a cuore la tua sicurezza. Leggi la nostra Privacy Policy.

Perché puoi fidarti di noi

SOS Home & Garden è fondato sul principio delle recensioni oneste e obiettive. I nostri esperti testano migliaia di prodotti ogni anno, utilizzando piani di test accurati che mettono in evidenza le principali differenze di prestazioni tra i prodotti concorrenti. Niente unità selezionate dai produttori. Nessun contenuto sponsorizzato. Nessuna pubblicità. Solo test e confronti reali e onesti. Quando compri qualcosa dai nostri link, potremmo guadagnare una commissione. Scopri di più

Logo
3LABS S.R.L. • Via Dante 16 - Milano (MI) 20121 CF/P.IVA: 04146420965 - REA: MI - 1729249 - Capitale Sociale: 10.000 euro

Copyright © 2024 - 3Labs Srl. - Tutti i diritti riservati.